Quel che mi dai


La serenità
la forza
la certezza
che io sento
me le dai tu:
col tuo garbo
il tuo riserbo
il tuo abbraccio.

Tu fiuti
e assaggi
il tempo
aspettando
che maturi
in un bacio.

Ed è questa
tua sensuale prudenza
– questo istinto
di volpe
di uccello
di donna
e compagna
che mi ha insegnato
ad amare,
riamato,
il naturale scorrere
dei giorni.

21 pensieri su “Quel che mi dai

      1. Le due prime strofe restano comunque le mie preferite u.u perché le leggo e sento la musica! La terza strofa, personalmente, l’avrei chiusa con un termine singolare e non plurale.
        Comunque è un mio parere 😆 degno di una scassambrella!

        Piace a 1 persona

      2. Invece io preferirei che si chiudesse con il plurale: “il naturale scorrere dei giorni”. Non che così stia male eh, ma sono un po’ fissata con la musicalità, per me suona meglio.
        Comunque è bella in ogni caso, lasciamo l’ultima correzione a Librimprobabili.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...